Le tastiere dei computer sono caratterizzate dalla presenza di lettere numeri e caratteri speciali. Grazie a questi ultimi ed alla loro combinazione si può utilizzare al meglio la tastiera e scrivere più velocemente sul web. Ecco una serie di consigli in merito.

La definizione dei caratteri speciali

Il nome stesso li definisce, sono quei caratteri che non si trovano normalmente sulla tastiera e che sono diversi dalle lettere che compongono il tradizionale alfabeto. Grazie alla combinazione di tasti si possono scrivere sia delle lettere accentate che dei simboli ed anche delle icone. Un modo per dare al testo una migliore leggibilità. Un bravo scrittore o blogger, deve avere una conoscenza perfetta di queste possibilità mettendo così in evidenza tutti i dettagli. Con la conoscenza approfondita dei caratteri speciali si comunica la propria attenzione verso gli articoli scritti.

Come digitare i caratteri speciali

Nei sistemi operativi Windows e Mac le soluzioni sono diverse. Sul primo è necessario digitare nella casella di ricerca la dizione “Mappa caratteri”, mentre su Mac si deve cliccare in primis sul pulsante “Menù composizione” posizionato in altro a destra sul video, e successivamente sull’opzione “Mostra Visore Caratteri”. Sempre per chi utilizza il Mac, una modalità più veloce è quella di effettuare sulla tastiera una combinazione dei tasti cmd+ctrl+spazio che mette immediatamente in mostra la finestra che contiene i caratteri speciali.

Le persone abituate a scrivere i caratteri speciali con WordPress avranno la possibilità di cliccare sul simbolo raffigurante l’Omega e aprire un’opzione dedicata solo a questi. Un’altra opportunità per inserire i caratteri speciali con WordPress è quella di utilizzare un plugin e precisamente “HTML Special Characters Helper“. Sui documenti Word è possibile aggiungere i caratteri speciali e i simboli, andando nella cartella “inserisci” che fa parte del menù principale e cliccare sul “Simbolo avanzato” e aggiungere una delle possibilità che vengono mostrate compresi la bullet list e elementi delle funzioni matematiche.

Alcuni consigli utili

Uno dei problemi che si incontrano di frequente è quello della maiuscola accentata, che non si trova sulla tastiera. Per inserire la “E” con l’accento e non con l’apostrofo, si devono utilizzare i caratteri speciali. Per farlo è sufficiente tenere premuti contemporaneamente il tasto “shift” in combinazione con quello “e” facendo così aprire una legenda con tutti gli accenti disponibili e selezionare il numero corrispondente.

Per eseguire questa operazione con WordPress si utilizza il comando con la forma di “Omega” che, una volta cliccato, fa apparire tutti i caratteri speciali che si possono inserire nel testo dell’articolo. Anche un altro carattere speciale poco usato durante la scrittura di un testo è quello delle virgolette basse, conosciute anche come “caporali”, nel corso degli anni infatti sono state quasi del tutto sostituite da quelle alte.

Questo carattere speciale si usa quando si devono inserire nella frase delle citazioni e se sono seguite da un punto, questo deve essere posizionato dopo la chiusura delle virgolette basse, anche se si tratta del punto interrogativo. Uno dei simboli speciali che si utilizzano più comunemente è il trattino basso, che può essere inserito sia direttamente che mediante una combinazione di tasti, con il tasto della maiuscola, “shift” insieme al tasto del trattino normale.

Naturalmente per scrivere dei caratteri speciali in un testo le varianti sono molte e dipendono anche dal sistema operativo che si utilizza, Windows, Linux o Mac. Anche utilizzando l’HTML si possono inserire dei caratteri speciali, in accordo ad una tabella che è disponibile e che può essere tenuta a portata di mano per poter effettuare l’inserimento quando necessario. Lo stesso vale per le tastiere normali dei computer che in molte occasioni prevedono l’uso del pulsante “alt” in combinazione con altri per creare soprattutto dei simboli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.